Il vero ladro

progetto lettura (lettura)
Sat, 21 Oct 95 18:43 MET

AUTORE: Steig William
TITOLO: Il vero ladro
EDITORE: Arnoldo Mondadori
RECENSIONE PREMIATA: Sií
ALUNNO/A: Domeniconi Giovanni
CLASSE: 3
SEZIONE: B
SCUOLA: Marconi
LIVELLO: Elementare
COMUNE: (Non indicato)
DATA: 20/03/95
RECENSIONE
La vicenda del mio libro si svolge in piu' posti: prima in un paese ed
infine nel bosco. Tutto e' accaduto molti secoli fa.
I protagonisti sono due: Gawain e Derek: nella storia entrano anche
Harvey, Garvey e Wetmore che sono gli aiutanti di Gawain.
Un brutto giorno l'oca Gawain, la guardia del tesoro reale, viene
accusato ingiustamente di alto tradimento alla corona per aver rubato
una parte del tesoro reale: novantanove diamanti ed il kalikak, il pezzo
forte del tesoro. Nel processo Gawain si difende come puo' perche' e'
senza avvocato (secondo me ingiustamente). Accusato, ormai senza
scampo, vide una finestra e scappo' nel bosco. Il vero colpevole era
invece un topolino che, per discolpare
Gawain, rubo' di nuovo. Le guardie da quel giorno cercarono Gawain
per scusarsi con lui, ma ci volle l'intervento di Derek per convincerlo.
Nel paese si fece poi una gran festa e vissero tutti felici e contenti.
Io, se leggo un libro con attenzione, riesco ad immedesimarmi nel
racconto. Questo libro mi e' piaciuto molto per le cose improbabili che
vi sono successe. Io avrei cambiato il finale perche' mi sarebbe piaciuto
di piu' se Gawain fosse ritornato nel paese su un carro mascherato.
Io, se fossi stato William Steig, avrei scritto la storia con piu'
aggressivita' e sicurezza.
Al posto di Gawain avrei agito differentemente, perche' non avrei
avuto il coraggio di scappare. Questo libro mi e' piaciuto cosi' tanto,
che sono contento anche cosi'