Polissena del porcello

progetto lettura (lettura)
Sat, 21 Oct 95 17:40 MET

AUTORE: Pitzorno Bianca
TITOLO: Polissena del porcello
EDITORE: Arnoldo Mondadori
RECENSIONE PREMIATA: Sií
ALUNNO/A: Rambaldi Valentina
CLASSE: 1
SEZIONE: B
SCUOLA: F. M. Zanotti
LIVELLO: Media
COMUNE: Bologna
DATA: 21/02/95
RECENSIONE
Fino all'eta' di undici anni Polissena viveva con i suoi genitori in un
paesino di nome Capaluna, circondata dall'affetto dei suoi familiari e
considerava con superiore benevolenza una girovaga di nome
Lucrezia, una piccola orfanella che con la sua banda di animali super
dotati ogni tanto arrivava a Capaluna.
Ma un brutto giorno Polissena scopre di essere figlia adottiva, cosi'
scappa di casa, ma e' una bambina delicata e schizzinosa. In seguito
scopre di essere stata raccolta nella ruota delle suore con alcuni oggetti
che la porteranno alla scoperta dei suoi veri genitori.
Nella fuga viene accompagnata da Lucrezia che si scoprira' figlia del re,
quindi Principessa reale.
Le tracce da seguire sono confuse e ingarbugliate e la ricerca procede
di sorpresa in sorpresa, fra colpi di scena che capovolgono
all'improvviso la situazione, incontri inaspettati, riconoscimenti,
intrighi, vendette, confessioni di antichi delitti, travestimenti, equivoci,
lacrime e risate.
Viene detta Polissena "del porcello" perche' viaggiava sempre con il
porcello
Biancofiore, che le aveva regalato la suora del convento della ruota.
Ma di chi sara' figlia Polissena? Scopritelo voi.
E' un libro che ho letto durante le vacanze estive e mi ha coinvolto con
la sua complicata storia.
Polissena e' una ragazzina simpatica che, nonostante le sue paure,
riesce a raggiungere il suo obiettivo. Non si scoraggia davanti a niente e
affronta con spirito qualunque situazione.
Mi e' piaciuto moltissimo perche' dalla storia di un'orfana e' uscito un
racconto pieno di colpi di scena e imprevedibile.
Consiglio questo libro a tutte le persone che hanno voglia di leggere
perche' e' un libro tragicomico dove ognuno incontrera' una sorpresa,
un capovolgimento della situazione.
La soluzione del mistero sara' alla fine quella che nessuno si aspettera',
ma proprio nessuno